interGENERazioni

Immagini, percezioni e percorsi didattici per i giovani sulla violenza di genere

Il progetto interGENERazione è una diffusa campagna di prevenzione e sensibilizzazione, rivolta alle studentesse e agli studenti, alle/ai docenti ed operatrici e operatori scolastici degli Istituti Superiori del territorio della Provincia di Cagliari, finalizzata a contrastare la violenza di genere e il femminicidio. Finanziata dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia di Cagliari, il progetto è stato realizzato da uno staff di esperte, con differenti profili professionali, che si avvalgono di metodologie partecipative e strumenti interattivi.
L’intervento è stato realizzato in 10 scuole del territorio della Provincia di Cagliari dal mese di dicembre 2013 al mese di maggio 2014. Gli istituti sono stati scelti, in accordo con l’Amministrazione Provinciale, in modo da consentire una capillare ricaduta sull’intero territorio provinciale. Al termine dell'intervento nelle scuole, è stata inoltre proposta un'ulteriore azione presso il Comune di Capoterra.
http://www.intergenerazioni.it/



Obiettivi

  1. Fornire gli strumenti critici per conoscere i diversi livelli e tipologie della violenza di genere e per riconoscere le situazioni di violenza di genere.
  2. Favorire la presa di coscienza dell'esistenza di stereotipi di genere e di come questi condizionano il modo di essere e di comportarsi delle persone.
  3. Trasmettere strumenti utili a riconoscere e a contrapporsi ai pregiudizi sessisti.
  4. Generare una riflessione sulle immagini stereotipate di donne e uomini e sul fatto che non favoriscono relazioni paritarie tra i due sessi.
  5. Descrivere modelli alternativi che guidino le nuove generazioni verso un cambiamento di prospettiva rispetto alle immagini sessiste offerte dai mass media.
  6. Favorire nelle/nei giovani atteggiamenti sociali, relazioni costruttive e non oppressive.

Il progetto ha previsto:

  1. Laboratori per alunni provenienti dalle ultime 3 classi: avviati nel mese di dicembre 2013 e sono terminati a maggio 2014. Operatrici esperte si sono avvalse di strumenti quali: il teatro, giochi cooperativi, l'analisi di dati, di testi, di spot televisivi, di musiche e di film che sono stati utilizzati come mezzi di conoscenza e di confronto rispetto al tema della violenza contro le donne.
  2. Seminari per docenti e operatori scolastici: con la finalità di fornire strumenti metodologici per poter lavorare sulla prevenzione e sulla sensibilizzazione alla violenza contro le donne e sugli stereotipi di genere. Scambio di opinioni e metodologie per guidare gli operatori nel lavoro in classe sulle tematiche relative alla violenza di genere.
  3. Progettazione, realizzazione e allestimento della mostra del progetto: una settimana di esposizione in ogni negli istituti scolastico coinvolto, la mostra composta da 15 pannelli roll-up, raccoglie testi, foto, dati e immagini sul tema della violenza di genere. È un’esposizione itinerante che ha raggiunto 10 istituti scolastici, consentendo un primo avvicinamento al tema da parte delle scuole che la hanno ospitata per una settimana al fine di renderla fruibile anche alle classi non coinvolte direttamente nel progetto. L’esperienza svolta da ciascuna scuola è stata poi oggetto di un nuovo pannello realizzato dai ragazzi. La mostra è stata esposta nel corso di un convegno finale sul progetto, organizzato a Cagliari nel mese di Giugno 2014. Nel corso del medesimo si è presa visione del video sul progetto e si sono presentati i risultati raggiunti dallo stesso insieme ad una piccola rappresentanza di studenti e docenti delle scuole beneficiarie dell’intervento. I pannelli realizzati dai ragazzi sono stati, infine, donati alle scuole come premio e prova del percorso svolto insieme.
  4. Monitoraggio: articolato in differenti momenti: ex ante, in itinere e finale, permette di rilevare gli indicatori di efficacia dei risultati ed degli impatti rispetto agli obiettivi specifici, globali e di efficienza nell’utilizzo delle risorse impegnate nel progetto.
  5. Kit didattico: con la finalità di dare continuità all’intervento e allo stesso tempo mettere a disposizione strumenti didattici di facile fruizione per le/gli insegnanti che desiderano continuare il discorso legato al genere e alla violenza.

Scuole coinvolte

  1. Liceo Scientifico Statale "Pitagora" - Selargius
  2. Liceo Scientifico “Giordano Bruno” - Muravera
  3. Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e Ristorazione “Azuni” - Pula
  4. Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Luigi Einaudi” - Muravera
  5. Istituto elettrico, commerciale, turistico “Giuseppe Dessì" - Villaputzu
  6. Istituto agrario enogastronomico “Giuseppe Dessì" - Muravera
  7. Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente “Duca degli Abruzzi” - Senorbì
  8. Istituto Professionale Alberghiero e Ristorazione “A. Gramsci” - Monserrato
  9. Istituto Tecnico Statale Economico e Tecnologico “Enrico Mattei” - Decimomannu
  10. Liceo Scientifico, Linguistico e Scienze Umane "Pitagora" - Isili
  11. Istituto Tecnico Agrario “Duca degli Abruzzi" - Elmas
  12. Liceo Classico, Linguistico e delle Scienze Sociali "Motzo" - Quartu Sant'Elena

Risultati: alcuni numeri

  • 32 laboratori per studenti e studentesse
  • 9 seminari per insegnanti e operatori/operatrici sociali
  • 618 studenti e studentesse coinvolti/e
  • 66 insegnanti coinvolti
  • 55 giorni di mostra didattica.

Il numero totale di alunni coinvolti (inclusi quelli che pur non avendo partecipato ai laboratoryiha avuto contatto con il progetto grazie alla presenza della mostra didattico/fotografica) è pari a 3.252, di cui 1.619 di sesso maschile e 1.623 di sesso femminile.

InterGENERazioni

Muravera 12 maggio 2014

InterGENERazioni

Muravera 12 maggio 2014

InterGENERazioni

Quartu S.E. 20 marzo 2014

InterGENERazioni

Quartu S.E. 20 marzo 2014

InterGENERazioni

Quartu S.E. 20 marzo 2014

InterGENERazioni

Pula 1 marzo 2014

InterGENERazioni

Pula 1 marzo 2014

InterGENERazioni

Pula 1 marzo 2014

Contatti

Sede legale e operativa in via Leonardo Da Vinci, 12 - 09045 Quartu S. Elena (CA)
Sede operativa in via Quartu, 49 - 09044 Quartucciu (CA)
Telefono +39 328 2611746 +39 346 7914084

Scrivici

Caricamento in corso...
Se il captcha non viene caricato si prega di disabilitare AdBlock
Per maggiori informazioni visualizza Sostieni Entulas

Questo captcha ti consente di aiutarci a finanziare la nostra associazione, per maggiori informazioni visita la pagina Sostieni Entulas